psoriasi volgare

La psoriasi volgare viene chiamata in questo modo perché è il classico tipo di psoriasi. Quella più conosciuta, insomma. Si può infatti manifestare nelle sedi classiche del corpo. Quindi, ad esempio, i gomiti, le ginocchia e le mani. Non solo. Anche in qualsiasi altra parte del corpo, magari meno in vista, come il cuoio capelluto e la schiena.

Le lesioni possono avere diverse forme e dimensioni. Le zone colpite sono solitamente infiammate e si riconoscono perché si formano croste e squame biancastre. Croste che sono, il più delle volte, accompagnate da prurito.

Il fastidio può essere, per alcune persone, abbastanza tollerabile. Altre volte, invece, capita che il prurito sia davvero forte e continuo. Tanto da risultare addirittura “invalidante” nei casi in cui l’estensione delle squame sia molto estesa.

Le cause della psoriasi a placche

Quindi la psoriasi volgare è una malattia della pelle da non sottovalutare assolutamente. Viene anche chiamate psoriasi a placche.

Come per tutti gli altri tipi di psoriasi, anche per questa, abbiamo la predisposizione genetica e una certa familiarità tra le cause scatenanti.

Psoriasi volgare cura

psoriasi volgare a placche

Come in tutti casi di psoriasi, c’è una possibilità di cura, intesa come remissione dei sintomi che comprende alcuni trattamenti e alcuni consigli.

Ovviamente ci teniamo a precisare che questo tipo di cura vale per tutte le tipologie di psoriasi come ad esempio la forma guttata. Quindi non abbiamo un trattamento specifico per la psoriasi volgare, diverso magari rispetto ad un altro tipo di psoriasi.

In questo nostro dedicato abbiamo parlato nello specifico dei diversi trattamenti e consigli e potete vedere i vari approfondimenti. Qui ci teniamo a riassumere brevemente quali sono le cure per la psoriasi:

Per quanto riguarda la microfototerapia, presso il Centro Medico Unisalus a Milano, viene utilizzata nello specifico la tecnica della microfoterapia ratokderm. Che come già sappiamo è molto efficace per rimuovere le croste e le squame.

Le creme emollienti servono invece per ammorbidire la pelle e dare così sollievo rispetto all’infiammazione. La dieta consta di alcuni piccoli accorgimenti. Tra i quali, l’eliminazione di alimenti che aumentano lo stato infiammatorio.

Quindi ridurre, ad esempio, anche fumo e alcool. Di contro invece, prediligere cibi leggeri, dal potere antinfiammatorio, come la frutta e la verdura. Ricordiamo che questi consigli valgono sia per gli adulti che per i bambini piccoli. Perché anche loro possono essere colpiti da questa malattia della pelle.