Psoriasi e sindrome metabolica

Psoriasi e sindrome metabolica: quali rischi? Ne parla la Dottoressa Marina Fantato Dermatologo del Centro Medico Unisalus in questa nuova video pillola.

Un delle domande che ogni tanto mi pongono i miei pazienti è questa: avere la psoriasi, comporta un rischio aumentato o comunque aumentate probabilità di avere un infarto?

Questo dipende se la psoriasi è associata alla cosiddetta Sindrome Metabolica. Psoriasi e sindrome metabolica possono aumentare il rischio di infarto quando legata a questi altri tre fattori:

  • aumento di peso corporeo, quindi obesità
  • ipertensione
  • aumento del colesterolo

Se ci troviamo di fronte a queste condizioni, è verosimile che la probabilità di essere colpiti di infarto aumenta nei soggetti che presentano psoriasi.

Vediamo allora il video della Dottoressa Marina Fantato in cui ci parla di infarto, psoriasi e sindrome metabolica.

Questa lettura è stata utile? Condividila!

Contattaci

Il nostro centro a Milano si avvale di medici specializzati in Psoriasi, dalla comprovata esperienza. Chiamaci per saperne di più!
Non perderti tutte le news, eventi e Open Day del Centro Medico Unisalus

Iscriviti alla nostra newsletter

Icona medicoCiao,
Hai mai ricevuto una diagnosi di Psoriasi?

Io: No

Io: Sì

Icona psoriasiUn tuo familiare soffre di Psoriasi o ha mai manifestato i sintomi compatibili con la Psoriasi?

Io: No

Io: Sì

Icona PsoriasiHai delle chiazza rosse con desquamazioni in zone particolari quali viso, cuoio capelluto, zona lombare, gomiti, ginocchia, palmi di mani, e piedi, genitali, pieghe corporee o dietro le orecchie?

Io: No

Io: Sì

Icona PsoriasiGentile utente, grazie per avere compilato il questionario. In base alle tue risposte ti consigliamo di lasciare la tua email per essere ricontatto da un nostro esperto.

Icona PsoriasiGentile utente grazie per aver compilato il questionario. In base alle tue risposte non ha evidenziato problemi di Psoriasi. Se ritieni che la tua patologia non sia controllata bene, ti consigliamo di lasciarci la tua email per essere ricontattato da un nostro esperto.