Psoriasi cos’è

Psoriasi cos’è? Parliamo di un’affezione della cute, ad andamento cronico recidivante, caratterizzata dalla presenza di chiazze eritemato-desquamative , localizzate o estese a tutta la superficie cutanea, e da un possibile interessamento delle unghie e delle articolazioni.

La Psoriasi si manifesta in un modo molto tipico: compaiono sulla pelle una o più chiazze ovali o tonde di colore rosso vivo, omogeneo, dai contorni ben delimitati e di dimensioni variabili (possono essere piccolissime o anche molto estese), leggermente più spesse della pelle circostante; le chiazze sono ricoperte da squame biancastre, che tendono a staccarsi. Il grattamento metodico di queste aree provoca prima un imbiancamento, poi una lievissima fuoriuscita di sangue.

Alla base di queste alterazioni c’è un processo immunologico: alcune cellule del sistema immunitario, i linfociti, stimolano le cellule cutanee a riprodursi molto più velocemente del solito.

Lo strato superficiale della pelle si rinnova quindi nel giro di soli 5 o 6 giorni, mentre abitualmente ne impiega circa 28.

Qualunque zona del corpo può essere colpita, ma più spesso le chiazze compaiono sulla superficie esterna di gomiti e ginocchia, la regione lombosacrale, il cuoio capelluto.

In genere non sono presenti altri sintomi, le chiazze non fanno male, né provocano prurito.

In alcuni casi, però, alla malattia è associata anche una forma di artrite psoriasica.

Una volta risposto alla nostra domanda iniziale: psoriasi cos’è, possiamo tranquillizzarvi sul fatto che questa malattia della pelle, di per sé, non è pericolosa per la salute, ma se non curata tende a peggiorare nel tempo.

Solo nei casi più gravi, quando le chiazze ricoprono aree molto estese del corpo, può essere compromesso il buon funzionamento della pelle, essenziale per l’organismo.

Per esempio, c’è il rischio che attraverso la pelle danneggiata vengano disperse alcune sostanze, in particolare le proteine.

Cause della Psoriasi

Oltre a rispondere alla domanda psoriasi cos’è, ci chiediamo. Ma quali sono le cause della psoriasi? Sono stati individuati 6 geni correlati alla psoriasi, che infatti di solito colpisce persone che hanno almeno un altro familiare malato.

Per esempio chi ha il padre con psioriasi ha circa il 15% di possibilità di sviluppare una malattia.

Ciò che si eredita, dunque, è una predisposizione, ma perché la malattia si manifesti devono intervenire altri fattori scatenanti, come infezioni, traumi, stress o, anche, alcuni farmaci.

La psoriasi colpisce entrambi i sessi, con una leggera prevalenza nei maschi (60% contro il 40% nelle donne) e può insorgere a qualunque età.

Sempre per quanto riguarda le cause della psoriasi, ci sono due fasce più a rischio: l’infanzia (circa il 15% dei casi di psoriasi si verifica entro dieci anni e i giovani adulti).

Psoriasi cos’è | Cura Psoriasi

Contrariamente a quanto è opinione comune, la durata delle cure necessarie per il trattamento della Psoriasi non è nell’ordine di lunghi anni, ma solo di qualche mese.

Cura psoriasi: come funzionano i trattamenti?

La terapia è in grado di portare a guarigione completa l’80% dei pazienti nell’arco di 3-6 mesi, e a distanza di 5 anni circa la metà dei pazienti trattati non ha ricadute.

Certo, le recidive sono possibili; o meglio, chi è guarito rimane sempre più a rischio di ammalarsi di psoriasi, anche perché mantiene la predisposizione genetica alla malattia, ma non è detto che ciò accada, specie se cerca di tenere alla larga i noti fattori scatenanti.

Va però sottolineato che la guarigione deve essere completa: non bisogna cioè cadere nella tentazione di sospendere le cure finché anche il più piccolo puntino psoriasico non sarà scomparso.

La malattia, infatti, ha un decorso caratterizzato da periodi di stasi e periodi di recrudescenza, e solo se la si interrompe definitivamente ci si può considerare guariti.

Per questo, l’aspetto più importante nella cura della psoriasi è la buona adesione del paziente al piano terapeutico.

Le terapie oggi a disposizione sono molte: sono utili i raggi UVB, a più breve lunghezza d’onda, ma sono assolutamente controindicati i rimedi fai-da-te, o i tentativi di rimuovere le lesioni con prodotti non approvati dal medico.

In questo modo, infatti, oltre a non ottenere nulla, si rischia di danneggiare ulteriormente la pelle.

Questa lettura è stata utile? Condividila!

Contattaci

Il nostro centro a Milano si avvale di medici specializzati in Psoriasi, dalla comprovata esperienza. Chiamaci per saperne di più!
Non perderti tutte le news, eventi e Open Day del Centro Medico Unisalus

Iscriviti alla nostra newsletter

Icona medicoCiao,
Hai mai ricevuto una diagnosi di Psoriasi?

Io: No

Io: Sì

Icona psoriasiUn tuo familiare soffre di Psoriasi o ha mai manifestato i sintomi compatibili con la Psoriasi?

Io: No

Io: Sì

Icona PsoriasiHai delle chiazza rosse con desquamazioni in zone particolari quali viso, cuoio capelluto, zona lombare, gomiti, ginocchia, palmi di mani, e piedi, genitali, pieghe corporee o dietro le orecchie?

Io: No

Io: Sì

Icona PsoriasiGentile utente, grazie per avere compilato il questionario. In base alle tue risposte ti consigliamo di lasciare la tua email per essere ricontatto da un nostro esperto.

Icona PsoriasiGentile utente grazie per aver compilato il questionario. In base alle tue risposte non ha evidenziato problemi di Psoriasi. Se ritieni che la tua patologia non sia controllata bene, ti consigliamo di lasciarci la tua email per essere ricontattato da un nostro esperto.