Dieta Chetogenica e Psoriasi

Dieta Chetogenica e psoriasi: perché la cheto ti può aiutare se hai la psoriasi. 

La dieta chetogenica sta sempre di più spopolando sul web, soprattutto tra chi soffre di malattie croniche come la psoriasi.

Dal momento in cui la psoriasi è una malattia autoimmune che trova sfogo in un’infiammazione della pelle, le diete sono molto importanti. Bisogna soprattutto escludere quegli alimenti che hanno un effetto infiammatorio e che portano a un peggioramento della malattia.

Tra le varie diete, oggi vedremo il regime alimentare chetogenico. Lo faremo analizzando potenziali effetti benefici rispetto alla psoriasi.

Ma la dieta cheto, può davvero aiutare la pelle?

Scopriamolo insieme.

Le diete per la psoriasi

Prima di parlare di dieta chetogenica e psoriasi, analizziamo perché, il regime alimentare, è un fattore importante per alle persone affette da psoriasis.

Chi soffre di psoriasi è spesso costretto a passare molto tempo ad occuparsi della propria pelle. 

Si tratta infatti di una malattia che oltre ad incidere sull’estetica, riduce notevolmente la qualità della vita a causa del dolore o del disagio che provoca la desquamazione della pelle. 

L’idea che modificare la propria alimentazione possa risolvere questo ed altri problemi è sicuramente allettante e le diete formulate per chi soffre di psioriasi sono moltissime.

Facendo una breve ricerca sul web, ci si imbatte immediatamente in un mare di articoli che trattano l’argomento e che offrono diverse strategie più o meno utili alla causa.

Sicuramente le diete che dobbiamo prendere in considerazione, sono quelle ricche di alimenti con “poteri” antinfiammatori.

Ma veniamo al punto! Ecco perché dieta chetogenica e psoriasi vanno d’accordo.

Dieta chetogenica e psoriasi: come creare un piano alimentare

Tra le tante strategie per fare la guerra alla psoriasi, come anticipato, c’è sicuramente quella della dieta chetogenica, o cheto. 

La dieta keto è un’alimentazione ricca di grassi e povera di carboidrati, che può aiutarci sotto diversi punti di vista. 

Gli alimenti consentiti in questo regime alimentare sono:

  • Uova
  • Carne e pesce
  • Formaggi
  • Alcuni tipi di frutta secca
  • Diversi tipi di verdure (asparagi, broccoli, funghi)
  • Pane, ma solo di segale
  • Olio extravergine d’oliva o piccole quantità di burro

Mentre sono assolutamente da evitare:

  • Pasta
  • Pane
  • Zuccheri
  • Legumi

Come funziona la dieta chetogenica

La dieta chetogenica prevede, come anticipato, un aumento delle proteine e dei grassi, assieme ad una drastica riduzione dei carboidrati.

Tale regime stimola l’organismo a trarre energia dai lipidi. Se normalmente sono i carboidrati la prima fonte di energia per il corpo, con la dieta chetogenica, l’organismo utilizza i grassi. 

Il nome “chetogenesi” viene dal fatto che le cellule nervose, non riuscendo a trarre energia dai grassi, fanno si che l’organismo attivi un processo metabolico, la chetosi appunto. 

Quest’ultima crea delle molecole chiamate chetoni che possono essere utilizzate dal cervello. 

Nei giorni precedenti la chetosi si può sperimentare nausea, stitichezza, spossatezza, ma quando il processo si attiva si riscontra una riduzione del senso della fame e meno spossatezza, che facilita la restrizione alimentare.  

Si parla quindi di un regime alimentare rigido, coi suoi contro e i suoi pro. Tra questi ultimi la capacità di migliorare o risolvere le infiammazioni della pelle, tra cui la psoriasi.

Per questo motivo dieta chetogenica e psoriasi possono essere correlate tra loro in modo favorevole.

Studi clinici per dieta chetogenica e psoriasi

Secondo alcuni studi, la dieta chetogenica riduce anche al minimo i livelli di insulina e aumenta la secrezione di GH, processo che comporta una drastica riduzione del tessuto adiposo viscerale che è la prima causa dell’insulino-resistenza e degli stati infiammatori della psoriasi

Sembrerebbe quindi la soluzione migliore, ma non è così scontato. Secondo uno studio del Journal of Investigative Dermatology, la differenza tra il miglioramento e il peggioramento della psioriasi sta nella tipologia di grassi assunti nella dieta.

Ad esempio, una dieta chetogenica che include olio d’oliva, pesce, noci, carne o avocado, non peggiora l’infiammazione della pelle, al contrario di un regime che include grassi come l’olio di cocco o il burro, soprattutto se abbinati ad acidi grassi omega-3 dell’olio di pesce o di fonti vegetali come semi o noci. 

Questo problema sorge proprio dalla struttura molecolare del grasso stesso: l’olio di cocco o, in misura minore, latte intero e burro, sono ricchi di trigliceridi a catena media. 

Viceversa, grassi provenienti dall’olio d’oliva o l’avocado, sono ricchi di trigliceridi a catena lunga.  Il problema principale per la psoriasi è che una dieta con molti trigliceridi a catena media come l’olio di cocco comporta:

  • maggior produzione di citochine pro-infiammatorie più dannose che incidono negativamente sull’infiammazione della pelle
  • accumulo di neutrofili, globuli bianchi che possono acutizzare la psioriasi 

I risultati di questo e altri studi sembrerebbero quindi escludere la cheto dalle diete contro la psoriasi. 

Anche se sullo sullo studio condotto ci sono ancora diversi dubbi. Sia perché la sperimentazione è avvenuta su animali da laboratorio, sia perché parziale. 

Non è infatti stata esaminata, ad esempio, che effetti abbia sulla psoriasi una dieta chetogenica con cibi integrali.

Prima di iniziare una dieta chetogenica con cibi integrali, parlane sempre col tuo medico di riferimento.

Psoriasi e peso

Ciò che è chiaro è che la correlazione tra psoriasi e peso esiste ed è importante

Secondo la ricerca infatti, è proprio l’obesità a collocarsi tra le cause della malattia della pelle. È anche conseguenza di malattie cardiovascolari e sindrome metabolica, due condizioni gravi sicuramente influenzate dal peso. 

Per questo motivo la dieta chetogenica potrebbe non essere sempre la soluzione giusta per la psoriasi: un regime che favorisce i grassi e i latticini interi, può aumentare i livelli di colesterolo e di conseguenza i rischi per il cuore.

Per non parlare degli effetti che una dieta così rigida può avere sulla vita anche sociale di coloro che la seguono: è molto importante ricordare che tra le cause della psioriasi c’è anche lo stress.

Il mondo medico, in generale, consiglia quindi sicuramente di prestare attenzione, con alcuni piccoli accorgimenti:

  • Seguire delle diete più equilibrate che includono tutto ciò di cui il corpo ha bisogno, possibilmente con pochi elementi trasformati. Frutta, verdura e grassi sani se assunti regolarmente, riducono le problematiche legate alla psoriasi e non solo; Mentre zuccheri, carne rossa e latticini sono di per sé cibi infiammatori
  • Tenere un diario alimentare e osservare il cambiamento della psoriasi in base a ciò che si mangia: imparare ad ascoltare il proprio corpo è il primo passo da fare per migliorare il proprio stato fisico e non solo
  • Sperimentare diete diverse: la dieta chetogenica potrebbe essere la risposta per alcune persone, ma non è detto che lo sia. La chiave di tutto è riequilibrare il funzionamento del corpo e personalizzare la propria dieta insieme a degli specialisti come nutrizionista e dermatologo

Eventuali controindicazioni della dieta chetogenica

Abbiamo visto che, in linea di massima, dieta chetogenica e psoriasi sono due parole che vanno d’accordo tra di loro.

Tuttavia un regime keto potrebbe portare ad altre problematiche, qualora non sia tenuto sotto stretto controllo medico.

La dieta chetogenica, oltre ad essere una possibile soluzione per la psoriasi, viene infatti scelta dalle persone anche solo per perdere peso

Ma c’è da fare attenzione: seguire questa dieta in maniera continuativa può essere pericoloso per l’organismo

Ecco perché esistono due tipologie di regime chetogenico:

  • Ciclica: prevede un basso contenuto di carboidrati per una settimana e una fase di ricarica in cui rialzare l’apporto dei carboidrati
  • Intermittente: Molto seguita dagli sportivi, in cui i carboidrati sono presenti ma ridotti

I contro di questa dieta riguardano principalmente lo stato di salute: i chetoni, prodotti dall’organismo, se prodotti in maniera eccessiva, rischiano di non poter essere smaltiti da reni e polmoni, accumulandosi nel sangue e creando problematiche anche gravi come l’acidosi metabolica. 

Ci sono poi dei casi come la gravidanza, il diabete o problemi renali in cui la dieta chetogenica è assolutamente vietata. Inoltre, come ogni dieta molto restrittiva, rischia di scatenare disturbi alimentari soprattutto se autogestita.

L’importante quindi è ricordare sempre che se si sta intraprendendo la dieta chetogenica (e ogni altra dieta) per la psoriasi o per altre problematiche è sempre fondamentale essere affiancati da esperti in materia, in modo da garantire l’equilibrio fisico ed emotivo del corpo e non rischiare di incorrere in problematiche ancora più grandi. 

Si conclude qui il nostro articolo su dieta chetogenica e psoriasi. Se avete bisogno di maggiori informazioni o dovete prenotare una visita, potete usare il nostro form di contatto.

Questa lettura è stata utile? Condividila!
Contattaci
Il nostro centro a Milano si avvale di medici specializzati in Psoriasi, dalla comprovata esperienza. Chiamaci per saperne di più!
Non perderti tutte le news, eventi e Open Day del Centro Medico Unisalus

Iscriviti alla nostra newsletter

Icona medicoCiao,
Hai mai ricevuto una diagnosi di Psoriasi?

Io: No

Io: Sì

Icona psoriasiUn tuo familiare soffre di Psoriasi o ha mai manifestato i sintomi compatibili con la Psoriasi?

Io: No

Io: Sì

Icona PsoriasiHai delle chiazza rosse con desquamazioni in zone particolari quali viso, cuoio capelluto, zona lombare, gomiti, ginocchia, palmi di mani, e piedi, genitali, pieghe corporee o dietro le orecchie?

Io: No

Io: Sì

Icona PsoriasiGentile utente, grazie per avere compilato il questionario. In base alle tue risposte ti consigliamo di lasciare la tua email per essere ricontatto da un nostro esperto.

Icona PsoriasiGentile utente grazie per aver compilato il questionario. In base alle tue risposte non ha evidenziato problemi di Psoriasi. Se ritieni che la tua patologia non sia controllata bene, ti consigliamo di lasciarci la tua email per essere ricontattato da un nostro esperto.