Digiuno intermittente e Psoriasi

Parliamo in questo articolo di digiuno intermittente e psoriasi. Cosa significa digiuno intermittente e quanto può incidere in un piano terapeutico per il trattamento della psoriasi.

La Psoriasi è notoriamente una delle malattie cutanee più diffuse e invalidanti soprattutto esteticamente che ha come base patogenetica un processo infiammatorio tendenzialmente cronico recidivante a localizzazione cutanea.

Tra i vari approcci terapeutici sia di tipo farmacologico che di tipo naturale si è recentemente scoperta l’utilità e l’ efficacia per il miglioramento spontaneo di questa patologia del cosiddetto digiuno intermittente breve (o intermittent fasting) a base di liquidi.

Evidenze scientificamente documentate lo dimostrano, come è stato riportato in un bellissimo e interessante articolo pubblicato recentemente su una nota rivista di aggiornamento per lo specialista dermatologo e scritto dal Dott. Pietro Mignano, Biologo Nutrizionista e Farmacista oltre che Docente di Nutrizione Umana.

In breve facendo riferimento all’ articolo stesso si parte dal presupposto che nel corso del digiuno intermittente si può ottenere non solo un aumento del metabolismo, che ha come conseguenza ovvia una perdita di peso legata oltre che ad una riduzione delle calorie assunte anche ad una regolazione della risposta insulinica.

Per cui riducendo al massimo l’introduzione di carboidrati e affiancando alla pratica del digiuno la dieta chetogenica si ottengono effetti potenziati con una contemporanea riduzione del senso di fame grazie ai corpi chetonici prodotti dall’ossidazione del tessuto adiposo.

Come fare digiuno a intermittenza?

Digiuno intermittente e psoriasi. Ma in che cosa consiste il digiuno intermittente breve? Se consideriamo che la giornata è fatta di 24 ore la regola si basa sull’assunzione di cibo solido per lo più proteine e grassi insaturi.

Come ad esempio carne , pesce , uova e verdure di stagione. Questo in un lasso di tempo di 8 ore (feeding), digiunando per le restanti 16 ore (fasting) in cui deve essere rispettata l’ astinenza da cibi solidi.

È consigliato tuttavia bere molti liquidi tra cui acqua caffè, tè e tisane, ma anche brodo animale o vegetale e minestroni.

Dato che le bevande calde distendendo le pareti gastriche, aiutano a ridurre il senso di fame. Inoltre, contenendo sali minerali, vitamine e proteine, evitano di incappare in uno stato di disidratazione che può essere molto deleterio.

Psoriasi, che benefici porta il digiuno intermittente?

Digiuno intermittente e psoriasi vediamo quali sono i benefici. Potremmo riassumerli in due processi.

  • Autofagia
  • Lipolisi

Ma vediamo più nel dettaglio. Il processo di autofagia ossia di “pulizia cellulare” e di lipolisi ossia “combustione dei grassi”, agiscono su quasi tutte le cellule dell’organismo.

Del resto i meccanismi di autofagia e apoptosi, sono indispensabili per il corretto funzionamento dell’organismo e quando vengono impediti si creano accumuli di componenti cellulari e scarti organici che possono generare patologie .

In sostanza quando l’ organismo percepisce abbondanza di cibo rinuncia ad eliminare gli scarti per processarlo mentre col digiuno, secondo le precedenti spiegazioni scientifiche, si riduce notevolmente il processo infiammatorio.

Che in caso di psoriasi interessa la cute e quindi, un miglioramento di questi processi, migliora anche la patologia.

Parlane con il medico

Digiuno intermittente e psoriasi: lo posso fare in autonomia? No.

Il digiuno intermittente va comunque adattato alle proprie esigenze e non bisogna avventurarsi in una dieta fai da te in questi casi.

Soprattutto per i pazienti che assumono farmaci, deve essere effettuato sotto controllo dello specialista per poter calibrare e quindi ridurne l’ assunzione.

Ma la semplicità di esecuzione e la mancanza di costi rappresentano già una buona motivazione per il paziente psoriasico che vuole ottenere un miglioramento spontaneo della propria patologia.

Questa lettura è stata utile? Condividila!

Contattaci

Il nostro centro a Milano si avvale di medici specializzati in Psoriasi, dalla comprovata esperienza. Chiamaci per saperne di più!
Non perderti tutte le news, eventi e Open Day del Centro Medico Unisalus

Iscriviti alla nostra newsletter

Icona medicoCiao,
Hai mai ricevuto una diagnosi di Psoriasi?

Io: No

Io: Sì

Icona psoriasiUn tuo familiare soffre di Psoriasi o ha mai manifestato i sintomi compatibili con la Psoriasi?

Io: No

Io: Sì

Icona PsoriasiHai delle chiazza rosse con desquamazioni in zone particolari quali viso, cuoio capelluto, zona lombare, gomiti, ginocchia, palmi di mani, e piedi, genitali, pieghe corporee o dietro le orecchie?

Io: No

Io: Sì

Icona PsoriasiGentile utente, grazie per avere compilato il questionario. In base alle tue risposte ti consigliamo di lasciare la tua email per essere ricontatto da un nostro esperto.

Icona PsoriasiGentile utente grazie per aver compilato il questionario. In base alle tue risposte non ha evidenziato problemi di Psoriasi. Se ritieni che la tua patologia non sia controllata bene, ti consigliamo di lasciarci la tua email per essere ricontattato da un nostro esperto.