Psoriasi e allergie

Sebbene la psoriasi e allergie interessino entrambe il sistema immunitario, le cause non sono correlate e alcune persone confondono le due condizioni.

Psoriasi e allergie è importante non confondersi

La psoriasi è una malattia autoimmune. Ciò significa che il sistema immunitario attacca erroneamente alcune delle sue stesse cellule sane.

Invece un’allergia si verifica quando il sistema immunitario ha una reazione grave a qualcosa con cui la maggior parte delle persone non ha problemi, come polline, peli di animali domestici o determinati alimenti.

Prima di consultare il dermatologo, alcune persone confondono la psoriasi con le allergie perché entrambe le condizioni possono causare prurito e arrossamento della pelle.
Infatti, molte persone che pensando di avere un’allergia poi si tratta di psoriasi; quindi quando c’è il sospetto che sia una potrebbe essere qualcos’altro.
Per questo motivo è importante una visita dermatologica per una corretta diagnosi.

Il fattore di stress

Se si è affetti da psoriasi, lo stress può essere in parte responsabile perché la malattia appare per la prima volta e quando si infiamma ma lo stress può anche far aumentare anche le allergie.
Quando il corpo sta attraversando eventi stressanti, altera il sistema immunitario ed è ormai noto come lo stress può far divampare la psoriasi.

I farmaci possono avere un impatto

I test clinici hanno notato che i farmaci usati per trattare le allergie possono far migliorare o peggiorare la psoriasi, anche se non accade spesso.
I trattamenti per le allergie includono steroidi come il prednisone, una volta fermato può far divampare la psoriasi.

Inoltre, la psoriasi di alcune persone migliora una volta trattate per la febbre da fieno
le persone che assumono farmaci per la psoriasi che hanno la funzione di ridurre la risposta del sistema immunitario potrebbero scoprire di avere meno allergie.

Fattori ambientali

Alcuni medici affermano che le persone che hanno psoriasi e allergie a volte possono avere riacutizzazioni di entrambi in periodi simili dell’anno.
Sembrerebbe causato delle stagioni o del tempo, non delle condizioni di salute stesse.

Le temperature invernali o l’aria secca potrebbero peggiorare le allergie di alcune persone, e le stesse condizioni potrebbero far divampare la psoriasi.

Suggerimenti per non peggiorare le condizioni

  • La psoriasi non può peggiorare le allergie e viceversa. Ma può ridurre le possibilità di una riacutizzazione di entrambi se si evitano problemi che influiscono su entrambe.
  • Allevia lo stress. Può incidere su entrambe le condizioni quindi è bene rilassarsi ed evitare drammi a casa o al lavoro.
  • Gestisci il prurito della pelle. La psoriasi può divampare nei punti in cui la pelle è danneggiata quindi se si ha l’orticaria o una reazione allergica e ci si gratta troppo quel punto, il danno che le unghie provocano può peggiorare la psoriasi. Si possono provare creme al cortisone da banco per alleviare il prurito, ma prima bisogna consultare il proprio dermatologo

 

 

Questa lettura è stata utile? Condividila!
Contattaci
Il nostro centro a Milano si avvale di medici specializzati in Psoriasi, dalla comprovata esperienza. Chiamaci per saperne di più!
Non perderti tutte le news, eventi e Open Day del Centro Medico Unisalus

Iscriviti alla nostra newsletter

Icona medicoCiao,
Hai mai ricevuto una diagnosi di Psoriasi?

Io: No

Io: Sì

Icona psoriasiUn tuo familiare soffre di Psoriasi o ha mai manifestato i sintomi compatibili con la Psoriasi?

Io: No

Io: Sì

Icona PsoriasiHai delle chiazza rosse con desquamazioni in zone particolari quali viso, cuoio capelluto, zona lombare, gomiti, ginocchia, palmi di mani, e piedi, genitali, pieghe corporee o dietro le orecchie?

Io: No

Io: Sì

Icona PsoriasiGentile utente, grazie per avere compilato il questionario. In base alle tue risposte ti consigliamo di lasciare la tua email per essere ricontatto da un nostro esperto.

Icona PsoriasiGentile utente grazie per aver compilato il questionario. In base alle tue risposte non ha evidenziato problemi di Psoriasi. Se ritieni che la tua patologia non sia controllata bene, ti consigliamo di lasciarci la tua email per essere ricontattato da un nostro esperto.